Passeggiata dei due fiumi

2019-08-06T18:40:38+02:0006.08.2019|

Passeggiata dei due fiumi

Lunghezza totale dell’escursione:  7400 metri

Dislivello totale in salita: 83 metri

Tempo indicativo dell’escursione: 2 ore e 15 minuti

Difficoltà: escursionistica (2 su 10)

Stagione consigliata: da primavera ad inizio inverno

Percorso adatto anche in giorni di pioggia:  si (sconsigliato in caso di temporali o allerte meteo)

Caratteristiche generali dell’ambiente: prateria e vegetazione a latifoglie

Presenza di acqua\fontane lungo il percorso: si

Percorso all’interno dei confini del Parco Nazionale dello Stelvio: no

Panchine lungo il percorso: si

Aree picnic lungo il percorso: si

Ristori o rifugi lungo il percorso: si

Percorso ad anello: si

Percorso vai e vieni: no

Percorribile con passeggino: si

Località di partenza dell’escursione: Albergo Adele

Coordinate del punto di partenza: 46°28’16.99” N – 10°22’19.50” E  —-   UTM:  32T 605333  –  5147339

Quota del punto di partenza: 1240 metri s.l.m.          Quota massima toccata dal percorso:   1255 metri s.l.m.

Descrizione dell’itinerario

La passeggiata dei due fiumi (Adda e Frodolfo) è una comoda e rilassante escursione. Considerato il fondo asfaltato e lo scarsissimo dislivello è una passeggiata adatta a tutti e frequentabile quasi tutto l’anno.

Dal piazzale di Albergo Adele si raggiunge la chiesa di San Gallo con l’omonima passeggiata (clicca qui).

Dalla chiesa si continua verso ovest per circa centocinquanta metri, su marciapiede cementato, fino ad incontrare una pista ciclopedonale asfaltata che scende sulla sinistra. Si segue la ciclopedonale in discesa fino ad arrivare all’argine del fiume Adda che si costeggia (non attraversare il ponte di legno) seguendo il suo naturale corso per circa tre chilometri. In questa parte del percorso sono presenti numerose panchine e tavolini che consentono piacevoli soste in un ambiente reso armonioso e rilassante dalla vegetazione di latifoglie e dal lento scorrere del fiume.

Giunti al ponte stradale di Santa Lucia, si attraversa su strisce pedonali e si svolta a sinistra. Dopo cinquanta metri, all’incrocio con la strada statale 38, con comodo sottopassaggio si passa sul lato opposto della carreggiata.

Qui si imbocca la “Passeggiata Italo Occhi” che, risalendo il corso del torrente Frodolfo,  senza particolari difficoltà e ben attrezzata di panchine, riporta al centro storico di Bormio.

Dopo circa un chilometro e mezzo, poco prima di giungere al cancello in ferro che delimita il termine della “passeggiata Italo Occhi”, si incontra sulla sinistra una stradina asfaltata con staccionata in legno (via Italo Occhi). La si imbocca ed in breve si raggiunge il Mulino Salacrist. Si attraversa la strada provinciale. Ci si incammina lungo Via Molini per poi svoltare subito a sinistra su via Industrie. Al termine di via Industrie si raggiunge la chiesa di San Vitale. Qui si svolta a destra e in leggerissima salita si percorre via Roma fino a Piazza Cavour o, come chiamata dai Bormini, piazza del Kuerc. Risalita la piazza, si imbocca via della Vittoria. Si segue Via della Vittoria fino al suo termine per poi incontrare via Monte Braulio e ritornare in leggera salita al punto di partenza.

Punti di interesse culturale sul percorso: La chiesa di San Gallo e il centro storico di Bormio

La passeggiata dei due fiumi

Buona escursione!

Stefano e tutto lo staff di Albergo Adele

Scarica la scheda dell’escursione: Passeggiata dei due fiumi
Scopri tutte le escursioni a Bormio sul Blog di Albergo Adele

Il contenuto di questa pagina (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) è di esclusiva proprietà di Stefano Bedognè e Albergo Adele, è protetto dalle leggi italiane e internazionali in materia di copyright. È consentita solo ed esclusivamente la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, parziale o totale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.albergoadele.it. Ogni utilizzo differente da quelli previsti (la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l’elaborazione in qualunque forma e modo, ecc.) verrà quindi considerata abusiva e sarà perseguita a norma di legge.

Le escursioni descritte hanno solamente scopo divulgativo e di promozione del territorio. Ogni escursionista deve valutare in maniera autonoma il proprio personale stato di forma fisica, esperienza  e capacità.  L’escursionista dovrà valutare in maniera autonoma le difficoltà del percorso in base alle proprie condizioni, alle condizioni del sentiero e meteorologiche, compresa la presenza di ghiaccio, neve, frane, colate detritiche o altri eventi. Albergo Adele e Stefano Bedognè non si assumono nessun tipo di responsabilità per eventuali incidenti occorsi agli escursionisti durante le escursioni descritte e nei percorsi indicati. Albergo Adele e Stefano Bedognè suggeriscono sempre l’accompagnamento da parte di una Guida Alpina.