Escursione sulla strada Decauville dalle Torri di Fraele

2019-10-15T13:26:38+01:0015.10.2019|

L’ambiente panoramico, la comodità del percorso, l’assenza di difficoltà e dislivelli fanno di questo itinerario una delle escursioni più adatte per le famiglie, anche con passeggino.

Escursione sulla strada Decauville dalle Torri di Fraele

Lunghezza totale dell’escursione:  20.940 metri

Dislivello totale in salita: 246 metri

Difficoltà: escursionistica (2 su 10)

Tempo indicativo dell’escursione: 6 ore e 30 minuti

Stagione consigliata: da metà aprile a  metà novembre (verificare quota neve)

Percorso adatto anche in giorni di pioggia:  si (assolutamente evitare in caso di temporali)

Caratteristiche generali dell’ambiente: itinerario panoramico di facile percorrenza

Presenza di acqua\fontane lungo il percorso: si

Percorso all’interno dei confini del Parco Nazionale dello Stelvio: in parte

Panchine lungo il percorso: no

Aree picnic lungo il percorso: no

Ristori o rifugi lungo il percorso: si  (Ristorante Li Arnoga)

Percorso ad anello: no

Percorso vai e vieni: si

Percorribile con passeggino: si

Località di partenza dell’escursione: Torri di Fraele

Coordinate del punto di partenza: 46°30’09.80” N – 10°18’39.35” E  —-   UTM:  32T 600585  –  5150741

Quota del punto di partenza: 1935 metri s.l.m.          Quota massima toccata dal percorso:   1935 metri s.l.m.

Descrizione dell’itinerario:

Escursione sulla strada Decauville dalle Torri di Fraele

L’ambiente panoramico, la comodità del percorso, l’assenza di difficoltà e dislivelli fanno di questo itinerario una delle escursioni più adatte per le famiglie, anche con passeggino.

L’escursione prende avvio dal parcheggio delle Torri di Fraele, nella zona dei laghi di Cancano.

Dal parcheggio si ritorna verso le gallerie e si segue la strada asfaltata per poco più di un chilometro fino a giungere alla deviazione della strada “Decauville”. (vedi nota)

Si svolta a destra e si imbocca l’itinerario 195 lungo la strada sterrata che, in poco più di dieci chilometri, porta fino ad Arnoga.

La Decauville, semplice e completamente pianeggiante, offre uno scenario mozzafiato sulla cima Piazzi, la Valdidentro e l’intera Alta Valtellina. Di grande pregio anche gli alpeggi con le loro praterie magistralmente coltivate.

Il percorso, che ben si presta anche alla corsa, permette all’escursionista di decidere in autonomia l’impegno di giornata valutando da sé quando invertire la marcia e ritornare sui propri passi.

Lungo l’itinerario, osservando la montagna in primo piano alle proprie spalle (cime di Plator) è spesso possibile avvistare l’aquila.

Nota: Per ridurre il tratto lungo la strada asfaltata è possibile usufruire di un’alternativa più breve ma con maggiori difficoltà. Dal parcheggio prendere il sentiero in discesa che lungo l’antica strada imperiale passa tra le due torri e scende verso valle (difficoltà escursionistica 6 su 10). Questo breve tratto non è percorribile con passeggino. Raggiunta la base della falesia di Cancano seguire la strada asfaltata in leggera salita per circa duecento metri fino alla deviazione per l’itinerario 195 della Decauville (sulla sinistra).

Buona escursione alla Decauville dalle Torri di Fraele!

Stefano e tutto lo staff di Albergo Adele

escursionismo a Bormio – un’ opportunità in più!

Scarica la scheda dell’escursione: Decauville dalle Torri di Fraele
Scopri tutte le escursioni a Bormio sul Blog di Albergo Adele

Il contenuto di questa pagina (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) è di esclusiva proprietà di Stefano Bedognè e Albergo Adele, è protetto dalle leggi italiane e internazionali in materia di copyright. È consentita solo ed esclusivamente la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, parziale o totale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.albergoadele.it. Ogni utilizzo differente da quelli previsti (la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l’elaborazione in qualunque forma e modo, ecc.) verrà quindi considerata abusiva e sarà perseguita a norma di legge.

Le escursioni descritte hanno solamente scopo divulgativo e di promozione del territorio. Ogni escursionista deve valutare in maniera autonoma il proprio personale stato di forma fisica, esperienza  e capacità.  L’escursionista dovrà valutare in maniera autonoma le difficoltà del percorso in base alle proprie condizioni, alle condizioni del sentiero e meteorologiche, compresa la presenza di ghiaccio, neve, frane, colate detritiche o altri eventi. Albergo Adele e Stefano Bedognè non si assumono nessun tipo di responsabilità per eventuali incidenti occorsi agli escursionisti durante le escursioni descritte e nei percorsi indicati. Albergo Adele e Stefano Bedognè suggeriscono sempre l’accompagnamento da parte di una Guida Alpina.