Escursione al Monte Scale – giro ad anello

2019-08-30T14:01:10+01:0030.08.2019|

Escursione al Monte Scale – giro ad anello

Lunghezza totale dell’escursione:  7600 metri

Dislivello totale in salita: 560 metri

Tempo indicativo dell’escursione: 4 ore

Difficoltà: escursionistica (8 su 10)

Stagione consigliata: da metà giugno ai primi di ottobre

Percorso adatto anche in giorni di pioggia:  no

Caratteristiche generali dell’ambiente: bosco di pino mugo, ghiaione e alta montagna

Presenza di acqua\fontane lungo il percorso: no

Percorso all’interno dei confini del Parco Nazionale dello Stelvio: si

Panchine lungo il percorso: si

Aree picnic lungo il percorso: no

Ristori o rifugi lungo il percorso: no

Percorso ad anello: si

Percorso vai e vieni: no

Percorribile con passeggino: no

Località di partenza dell’escursione: Torri di Fraele

Coordinate del punto di partenza: 46°30’09.80” N – 10°18’39.35” E  —-   UTM:  32T 600585  –  5150741

Quota del punto di partenza: 1935 metri s.l.m.          Quota massima toccata dal percorso:   2495 metri s.l.m.

Descrizione dell’itinerario escursione al Monte Scale

L’escursione al Monte Scale, con il suo giro ad anello, è una escursione di grande soddisfazione. Con limitate difficoltà tecniche e senza la necessità di attrezzatura alpinistica è possibile raggiungere la cima di una delle montagne più panoramiche di tutta l’alta valle. All’insuperabile maestosità del paesaggio si somma l’opera dell’uomo, con una meravigliosa mulattiera e il tunnel del fortino di vetta, opere militari realizzate per la prima guerra mondiale.

Il percorso presenta limitati e brevissimi tratti delicati\tecnici (poche decine di metri sull’intero percorso) ed una forte esposizione lungo il percorso di salita.

In prossimità del primo parcheggio dopo le Torri di Fraele si prende la strada mulattiera che, sulla destra, sale in direzione Monte Scale.

La strada, intervallata da tornanti, sale con regolare pendenza lungo la dorsale occidentale della montagna fino a raggiungere il limite boschivo e le rocce delle cima Ovest. Qui la sterrata si fa più stretta e si sposta sul lato meridionale della montagna.

Il sentiero, con forte esposizione prosegue in leggera salita intervallando tratti più stretti a tratti più agevoli. Nell’ultima parte di salita, il percorso presenta brevi tratti attrezzati con corde metalliche.

Giunti al fortino (cartelli informativi) si attraversa la galleria che porta sul versante nord. Sono poche le occasioni in cui si può godere di uno spettacolo simile. Dopo pochi metri nel buio ci si trova di fronte ad un paesaggio completamente diverso da quello appena lasciato alle spalle. La forte esposizione, le rocce e i ghiaioni del versante sud lasciano spazio ad un verde prato e morbidi paesaggi del versante nord. L’emozione è grande.

Dall’uscita del tunnel si svolta verso destra in leggera salita e dopo una decina di minuti si raggiunge la croce di vetta. Nei pressi della cima, una rosa dei venti realizzata dal CAI Valdidentro aiuta a riconoscere le vette del circondario.

Dalla cima si segue a ritroso il percorso di salita fino al tunnel. Giunti in prossimità della galleria si piega a destra in discesa (traccia e cartello). Dal cartello in avanti il percorso di discesa risulta sempre evidente ma intervallato da 2 brevissimi tratti tecnici su rocce rotte nei quali bisogna prestare attenzione. Passato il passaggio “tecnico” evidenziato da bolli rossi, il sentiero diventa comodo e piacevole fino al lago Scale.

Giunti al lago Scale, si svolta a sinistra lungo la carrabile e dopo poco meno di un chilometro si ritorna al punto di partenza.

Luoghi di interesse storico – culturale sul percorso:

Le torri di Fraele – Il fortino del Monte Scale

Buona escursione al Monte Scale!

Stefano e tutto lo staff di Albergo Adele

Scarica la scheda dell’escursione: Escursione al Monte Scale – giro ad anello
Scopri tutte le escursioni a Bormio sul Blog di Albergo Adele

Il contenuto di questa pagina (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) è di esclusiva proprietà di Stefano Bedognè e Albergo Adele, è protetto dalle leggi italiane e internazionali in materia di copyright. È consentita solo ed esclusivamente la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, parziale o totale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.albergoadele.it. Ogni utilizzo differente da quelli previsti (la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l’elaborazione in qualunque forma e modo, ecc.) verrà quindi considerata abusiva e sarà perseguita a norma di legge.

Le escursioni descritte hanno solamente scopo divulgativo e di promozione del territorio. Ogni escursionista deve valutare in maniera autonoma il proprio personale stato di forma fisica, esperienza  e capacità.  L’escursionista dovrà valutare in maniera autonoma le difficoltà del percorso in base alle proprie condizioni, alle condizioni del sentiero e meteorologiche, compresa la presenza di ghiaccio, neve, frane, colate detritiche o altri eventi. Albergo Adele e Stefano Bedognè non si assumono nessun tipo di responsabilità per eventuali incidenti occorsi agli escursionisti durante le escursioni descritte e nei percorsi indicati. Albergo Adele e Stefano Bedognè suggeriscono sempre l’accompagnamento da parte di una Guida Alpina.