Le ferriere Corneliani di Premadio

2019-07-20T19:00:17+02:0021.07.2019|

La siderurgia nel Bormiese

Oggi, ad una prima impressione, poco o nulla rimane dell’importante ruolo che la siderurgia ha avuto nel corso dei secoli per l’intero territorio Bormiese.  Al contrario, con un pizzico di curiosità in più, l’occhio attento comincerà a scovare qua e là sulle mappe del territorio nomi strettamente legati a questo settore quali, ad esempio: Cima della Miniera, Valle dei forni, Cassa del ferro.

La mente, incuriosita da questi nomi, saprà quindi trovare una immediata connessione con numerose opere in ferro, di pregiata fattura, presenti sulle case più antiche e nobiliari di Bormio e valli in forma di grate, cancelli, serrature, cardini e decori.

Ultimo tassello di questo rebus è la presenza a Premadio di una importante ferriera, ultima nata tra fucine e forni in alta valtellina. Ottimo esempio di archeologia industriale ed unico altoforno ottocentesco a non aver subito alcuna riconversione.

Sicuramente documentata fin dal 1200, la produzione di ferro grezzo e lavorabile nel Bormiese cessò bruscamente nella seconda metà dell’ottocento.

In quel periodo storico,  l’invenzione della macchina a vapore e la scarsa rimanenza di legname e carbone da legna presenti in loco, resero non più concorrenziale il prezzo del metallo prodotto nel Bormiese rispetto a quello di altre nazioni nordeuropee come il Belgio e la Germania.

Le ferriere Corneliani

Corneliani era il nome dell’impresa proprietaria dello stabilimento siderurgico. Costruita nel 1852 cessò la sua attività nel 1875 dopo soli venticinque anni di servizio. Nel suo periodo più florido, immediatamente successivo alla sua costruzione, lo stabilimento lavorava fino a 15 tonnellate di minerale al giorno, per una produzione di ferro giornaliera pari a circa 6 tonnellate.

Uno stabilimento di cosi grosse dimensioni divorava ogni giorno immense quantità di legna e carbone di legna. La difficoltà nel reperire combustibile a basso prezzo contribuì sicuramente alla difficile ed onerosa gestione aziendale.

Le ferriere Corneliani, recentemente restaurate dall’amministrazione comunale di Valdidentro, sono sede di numerosi eventi culturali.

All’esterno della struttura è inoltre presente un piacevole e ben attrezzato parco giochi per bambini.

Coordinate geografiche del sito: 46°29’13” N  10°21’26’’ E – UTM 32T 604176   5149061

Escursioni nei pressi del sito:    Passeggiata alle ferriere Corneliani di Premadio

Buona visita

Stefano e tutto lo staff di Albergo Adele

Scarica la scheda “la siderurgia nel Bormiese – Le ferriere Corneliani”
Scarica la scheda dell’escursione – Le ferriere Corneliani di Premadio
Scopri tutti gli approfondimenti storico-culturali del Blog di Albergo Adele

Il contenuto di questa pagina (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) è di esclusiva proprietà di Stefano Bedognè e Albergo Adele S.a.s. di Silvana e Luisa Mevio & C., è protetto dalle leggi italiane e internazionali in materia di copyright. È consentita solo ed esclusivamente la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, parziale o totale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.albergoadele.it. Ogni utilizzo differente da quelli previsti (la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l’elaborazione in qualunque forma e modo, ecc.) verrà quindi considerata abusiva e sarà perseguita a norma di legge.

Le escursioni descritte hanno solamente scopo divulgativo e di promozione del territorio. Ogni escursionista deve valutare in maniera autonoma il proprio personale stato di forma fisica, esperienza  e capacità.  L’escursionista dovrà valutare in maniera autonoma le difficoltà del percorso in base alle proprie condizioni, alle condizioni del sentiero e meteorologiche, compresa la presenza di ghiaccio, neve, frane, colate detritiche o altri eventi. Albergo Adele e Stefano Bedognè non si assumono nessun tipo di responsabilità per eventuali incidenti occorsi agli escursionisti durante le escursioni descritte e nei percorsi indicati. Albergo Adele e Stefano Bedognè suggeriscono sempre l’accompagnamento da parte di una Guida Alpina.